REAZIONE D'ORGOGLIO E IMPRESA SFIORATA: 2-2

Ultima occasione per il Russi per tentare l'impresa: falchetti chiamati a vincere sul campo della capolista Fya Riccione, prima della classe a +6. 

Match che cominciano meglio i padroni di casa, in pieno controllo del gioco fin dalle prime battute e particolarmente pericolosi sui calci piazzati. Prima grande occasione che arriva già al 6': fallo laterale battuto direttamente in area da Carnesecchi, rimpallo tra Bungaja e Maggioli, pallone che sfiora il palo alla destra di Lombardi. 
Vantaggio ospite al 27' da calcio d'angolo: sempre Carnesecchi crossa a centro area dove stacca sopra tutti Maggioli; vantaggio Riccione con un colpo di testa del proprio difensore centrale. Russi che non riesce a creare alcun pericolo e, al 38', ancora da corner, rischia di subire il doppio svantaggio; colpo di testa di Valeriani fuori di poco.
Nella ripresa Russi ancora scosso. Al 56' arriva il raddoppio biancazzurro: corner di Tamagnini sul quale arriva il solito Maggioli che fa 2-0 di testa.
A giochi quasi decisi, reazione d'orgoglio a tinte arancionere. Al 72' punizione dal limite conquistata da Salomone, il quale si incarica della battuta; la conclusione del capitano arancio passa sotto la barriera e si insacca: 2-1 e distanze accorciate. 
Ed ecco che il Russi inizia a fare sul serio con il Riccione rintanato nella propria metà campo. 
La svolta
arriva all'82': assist al bacio di Salomone per Saporetti che piazza il pallone alle spalle di Mordenti; 2-2 con dieci minuti ancora da vivere e soffrire.
All'88' l'episodio che potrebbe cambiare totalmente la partita. Bezzi penetra in area, crossa al centro verso Salomone che controlla la sfera tentando un sombrero; braccio larghissimo di Scarponi che impedisce l'offensiva del Russi, ma l'arbitro non assegna il calcio di rigore.
Termina 2-2
il big match, col Russi che esce tra gli applausi dei tanti tifosi arancioneri accorsi al Nicoletti. Distanze che restano invariate a due giornate dal termine del campionato, con il Riccione a +6 sui falchetti.

 

Russi: 1 Lombardi, 2 Ferrari, 3 Benini, 4 Ferretti, 5 Bungaja, 6 Bolognesi, 7 Bezzi, 8 Garavini, 9 Salomone, 10 Venturi, 11 Saporetti, 12 Savini, 13 Martini, 14 Succi, 15 Zannoni, 16 Calderoni, 17 Santomauro, 18 Lamia, 19 Tunde, 20 Maioli.

All.: Andrea Orecchia


Ufficio Stampa Unione Sportiva Russi